Minirotaie

Regarding life course and its intersections

Forse stavolta sarò scontato. Ma c’è poco da fare: più si va avanti e più si diventa esigenti. E più si cerca la favola per cambiare qualcosa: un lavoro stratosferico ed emozionante, altrimenti si rimane dov’è, e il principe azzurro o una sirena che esce dal mare per cominciare una nuova storia.

Siamo stanchi di mandare curricula. Stiamo stanchi di coltivare le relazioni. Siamo un po’ passivi.

Il fatto è che ci hanno spremuto.

Chi, poi, non si sa.

Se non abbiamo un reddito proprio, dobbiamo lavorare. Accadeva così anche anni fa.

Eppure è tutto più difficile. E siamo pretenziosi anche dove non ci sono alternative, o non abbiamo apparenti risorse per pretendere.

Facile vivere così, quando attendi qualcosa sapendo che sarebbe “il massimo” (appunto, la favola), senza pensare che tutto sarebbe a portata di mano (e per tutto intendo quel semplice “cruscotto di risorse”). Eppure, non ci va giù.

Non ho capito allora se non siamo coraggiosi, se non siamo lucidi, o semplicemente ci siamo stancati e, quindi, la situazione diventa immediata: o la favola si impossessa di noi, oppure ce ne stiamo bene dove stiamo, in quel limbo chiamato oceano che separa tante isole così vicine tra loro, ma sempre irraggiungibili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: