Minirotaie

Regarding life course and its intersections

Siamo arrivati a 26 capitoli. 26 giorni, 26 storie brevi legate a Diletta, alla sua vita, alla sua voglia di cambiare. Ma si può cambiare così facilmente? Più è grande il cambiamento, più questo comporta una grande esposizione. E un grande coraggio. Diletta è quindi a un passo dal “fare” ma, appunto, serve coraggio. Serve …

Continua a leggere

Quella mattina tutto era filato liscio come programmato. Sono una brava organizzatrice, lo sapete? Ma per fortuna mio marito è un altrettanto bravo collaboratore. Avevamo entrambi tante cose da fare e poco tempo a disposizione. Il cane da portare fuori, la spesa, la colazione. Lui poi con la macchina da far lavare e io, invece, …

Continua a leggere

A questo punto devo però precisare. Perché altrimenti tutto prende una deriva che non posso accettare e soprattutto non mi merito. Se è vero infatti che sono la classica donna italiana, con le classiche fattezze estetiche; e la classica madre di famiglia, con i classici ritmi da madre di famiglia, allora è ugualmente vero che …

Continua a leggere

Qui il tema si fa un po’ più incandescente. E forse si intuisce già dal titolo dove voglio andare a parare. Ma nonostante il vostro intuito possa averci azzeccato, il senso che voglio dare a quanto sto per dire va da tutt’altra parte. E la cosa la riassumo così. Io e Maurizio stiamo insieme da …

Continua a leggere

La crema di ceci stavolta non l’avevano ben mantecata. «C’è qualcosa che non va, non gli è riuscita bene allo chef» faccio alla mia amica-collega Melania. «Ci sono dentro ancora dei pezzi di ceci» finisco di dire mentre mastico un bastoncino di carota che ci avevano portato per accompagnare i due Spritz. «Sei più polemica …

Continua a leggere

Tempo fa (un bel po’ di tempo fa) ho letto un libricino che ho faticato ad assimilare. Il suo titolo era “Ancora giovani per essere vecchi”. Un testo/dialogo tra un giornalista del Corriere della Sera e un geriatra italiano di fama. E ho impiegato un po’, dicevo, per farmelo mandare giù. Anzi, per dimenticarlo. Forse perché …

Continua a leggere

  Non dovrei avere questo dubbio. Eppure ogni tanto ci penso. Ho speso qualche anno della mia vita appresso a un progetto che segue l’idea, l’ispirazione, il mantra del perfetto equilibrio. Del, come diceva lo sciamano di “Mangia, prega, ama”: “né troppo io, né troppo Dio”. E insomma, il “giusto”. Perché la verità è nel …

Continua a leggere